Fine della vacanza

Ho affrontato questi miei primi quindici giorni in Svezia con spirito vacanziero, limitando al massimo gli impegni seri e pensando soprattutto a rilassarmi.

Ora viene il difficile: oggi sono di partenza per l’Italia. Sveglia alle quattro per finire di preparare i bagagli, prendere la metropolitana, arrivare alla Stazione Centrale, prendere l’Arlanda Express e quindi giungere all’aeroporto.

Quella di Arlanda è un’aerostazione metropolitana, moderna e perfettamente organizzata.
Non ha il feeling rustico e ammaliante del piccolo e distante aeroporto di Skavsta (utilizzato da quegli str***oni di Ry*n A*r), e l’atmosfera è molto più asettica e banale. Ma tutto funziona alla grande, dai banchi self service ai servizi per chi vola.

Una volta arrivato in Italia, mi aspetta una settimana di impegni vari (dubito che scriverò qualcosa su questo blog in quei giorni, ma se mi verrà in mente qualcosa lo farò), e poi la ripartenza il lunedi dopo, questa volta in auto con un amico.

Contando di essere di nuovo su in tre o quattro giorni (a seconda di come affronteremo il viaggio), a quel punto comincerà la mia vera vita svedese dopo questo breve antipasto di ambientamento. Verranno, probabilmente, dei momenti duri che, però, conto sapranno essere quantomeno “interessanti”. Cercherò di tenervi informati su tutti i miei progressi tramite queste pagine, sempre che voi continuiate a leggerle 😀

P.S.: Ieri, o forse l’altro ieri, è finalmente arrivata la nuova lavatrice condominiale, che però non ho ancora avuto di testare (avevo dietro abbastanza biancheria per sopravvivere fino ad ora), se ne riparla quando torno su!

Annunci

5 risposte a “Fine della vacanza

  1. MA VAI A LAVORARE BARBONE!!!

    Alla fine lo hai fatto eh !?! In bocca a lupo Purrons

    Jacopo

    Mi piace

  2. Da come ne parli sembra che li sia decisamente tutto piu’ a misura di ‘persona’, mi piacerebbe sapere com’e’ il mondo del lavoro da quelle parti, viste le differenze che hai sottolineato fino ad ora suppongo che anche lavorativamente si stia meglio che da noi. Ultimo appunto: ma ti rendi conto che quelle ‘polpettine’ con la banderuola italiana sopra hanno una vaga somiglianza con… ehm… della… cacca? 😛

    Mi piace

    • Sul mercato del lavoro ti farò sapere. Certo, sarebbe stato tutto molto più facile un anno fa.

      Tzk… qui si confonde la cacca con il sciotbullato!

      Mi piace

  3. Ciao, sono svedese e vedo che hai iniziato poco fa a scrivere questo blog. In bocca al lupo con la tua nuova vita a Bromma.

    Mi piace

  4. Io ti seguo di certo. E prima o poi, magari già nel 2010, un salto a Stoccolma lo faccio. Sono quasi 20 anni che la voglio visitare, è ora di decidersi e venire da solo visto che nessuno mi vuole accompagnare 😛

    Mi piace

Cosa ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...