Archivi categoria: Elezioni 2018

Perché?

Immancabilmente, come ad ogni occasione, ho appena esercitato il mio diritto/dovere di cittadino italiano, imbucando il mio plico elettorale per le elezioni del 4 marzo.
La procedura è sempre la stessa, un rituale complesso e quasi messianico che prevede il giusto incastro di buste, schede e tagliandi per evitare di vedersi invalidare il voto.
Il grosso vantaggio rispetto agli elettori residenti in Italia è che noi delle circoscrizioni estere abbiamo la possibilità di esprimere delle preferenze, e quindi ho potuto scegliere dei candidati che mi rappresentano pienamente (chi mi segue sulle reti sociali sa cosa voto, quindi non vi ammorbo anche qui).

Fra l’altro, questo è un anno particolare, perché mi ritroverò a votare sia per il parlamento italiano che, a settembre, per quello svedese.

Sempre immancabilmente, ad ogni occasione mi arriva la grande domanda: “Perché?”.
“Perché tu che te ne sei andato continui ad interessarti di politica italiana quando le cose che vengono decise non ti toccano?”

La risposta è sempre la stessa:

  • perché sono cittadino italiano,
  • perché quello che fa l’Italia in termini di politica estera ha un impatto anche sulla mia vita,
  • perché devo interagire con i consolati italiani,
  • perché ho proprietà in Italia, e, quindi, quello che decide l’Italia in termini di politiche tributarie ha un impatto sulla mia vita,
  • perché un giorno potrei decidere di tornare a vivere in Italia o perché potrebbe farlo mia figlia,
  • perché semplicemente è un diritto e dovere! 

Quindi, lo scrivo qui e mi riservo di spedire questo link a tutti quelli che mi rifaranno la solita domanda. Buon voto a tutti!

Annunci