Burocrazia alla svedese

Anche qui la burocrazia non scherza, in particolare per quanto riguarda la famigerata Försäkringskassan, l’assicurazione sanitaria nazionale.
Qualcuno di voi ricorderà che a gennaio, completata l’iscrizione all’AIRE, ho inviato la documentazione per essere iscritto alla “mutua” svedese.

Ieri mattina sono andato all’ambasciata italiana per rinnovare la carta d’identità scaduta, verificare di essere stato trasferito dall’AIRE di Milano a quella di Genova (fatto!) e chiedere informazioni sulla validità della mia vecchia tessera sanitaria italiana. Una volta avuto conferma del fatto che “no”, non ha più valore, mi sono deciso a contattare Försäkringskassan, verificare lo stato della mia iscrizione e richiedere quella svedese.
La risposta della signorina delle informazioni è stata… “non hanno ancora preso una decisione al riguardo della tua iscrizione, ma sollecito subito”.
Dopo essermi trattenuto dal dire che, no, non c’è alcuna decisione da “prendere”, perché sono cittadino EU residente in Svezia e l’iscrizione alla Försäkringskassan mi spetta automaticamente per diritto, ho ringraziato per il sollecito (in fondo la ragazza del callcenter non c’entra nulla) riservandomi di chiamare nelle prossime settimane per rompere le scatole in maniera più determinata.

Capisco sempre di più (dopo avere già avuto dei primi sentori della situazione per questioni riguardanti mia moglie) la frustrazione degli svedesi nei confronti della Försäkringskassan: in un paese in cui tutto (o quasi) funziona a meraviglia, avere una burocrazia da terzo mondo per ciò che riguarda la sanità, peggiorata peraltro dopo i tagli degli ultimi anni, non è una bella cosa.

La mia situazione è attualmente “in sospeso”: in quanto residente, dovrei comunque aver diritto all’assistenza sanitaria di base in Svezia e, in maniera un po’ più complicata, in Italia… ma, se dovessi andare in Francia o Spagna, dovrei ricorrere ad un’assicurazione privata.
Solleciteremo in fretta…

Annunci

11 risposte a “Burocrazia alla svedese

  1. Il mio coinquilino mi aveva avvisato dei tempi lunghi della Forsäkringskassan, ma non pensavo COSÍ lunghi!

    Il link italico parla di stati per cui non ci sono accordi con l’Italia, ma poi non specifica quali sono gli stati…! Va beh, tanto al chilo come al solito 😉
    La carta di identitá quindi mi confermi che si puó rinnovare in ambasciata? Qualcuno mi aveva detto di no, ma non é che sia una fonte attendibilissima, e visto che a giugno scade anche a me… 😉

    Mi piace

  2. Il poter rinnovare la carta di identità in consolati e ambasciate è una cosa recente.
    Credo sia entrata in vigore da circa due anni, prima non era possibile.

    Mi piace

    • Confermo. Fra l’altro se la scadenza era di cinque anni viene prolungata (tieni la vecchia carta, ti aggiungono solo una nuova scadenza) gratuitamente a 10 anni.
      Il mio “problema” è che io, invece, avendo cambiato indirizzo nel frattempo, preferisco avere una nuova carta con la nuova residenza (e quindi dovrò pagare una decina di euro).

      Mi piace

    • Per quanto riguarda la mia CI, posso solo commentare il lavoro del Consolato di Göteborg – Eccezionale!!!

      M’hanno aiutato in modo veloce, trasparente e professionale sollecitando i loro colleghi di comptetenza a Stoccolma! 🙂

      Mi piace

  3. Ciao,

    capisco e condivido la tua frustrazione. Non sei l’unico. Ed è giusto quello che scrivi, insomma, sembra impossibile, ma è vero! La Försäkringskassan non funziona bene, e lo sono anche i stessi dipendenti FK (ho un’amica che ci lavora)….
    Votare a DX porta risultati “interessanti” anche in Svezia…. non solo in Italia! 🙂

    Cmq sia, in questo caso, è solo un bene essere un emigrato Veneto …

    Mi piace

  4. Io non essendo iscritto all’AIRE, ho ancora l’assicurazione italiana, ma cosa più importante essendo un volontario SVE, ho un assicurazione che mi copre per qualsiasi cosa.
    Già che ci sono, se io dovessi far rinnovare la mia patente, dove dovrei andare?

    Mi piace

    • Penso necessariamente in Italia, non sono sicuro che il consolato ti possa aiutare. Però puoi provare sempre a dare loro un colpo di telefono.
      Sicuramente, però, dal momento dell’iscrizione all’AIRE, non puoi più rinnovare la patente né in Italia né al consolato, ma la devi convertire (prima della scadenza) in una svedese. Ho scritto qualcosa qui.

      Mi piace

  5. Guarda sei fortunato a Gotherburg…io a Malmo il consolato nn risponde neanche al telefono e mi ha INdirizzato a Stoccolma…dovevo fare la procedura di cancellazione della mia targa dall’aci…il consolato di Stoccolma era cosi mal informato e scortese che ho preso un aereo e sono andata da sola a farlo….e sto scrivendo una lettera di lamentela…
    questi consolati nn lavorano affatto bene

    Mi piace

    • La cosa curiosa è che il console onorario di Malmö è una semicelebrità svedese, il giornalista e conduttore televisivo Bo Hagström, autore anche di libri di cucina italiana e volto degli spot televisivi e su web di una nota azienda italiana di tortellini.
      Ho controllato, e il numero di telefono e l’indirizzo e-mail dati sul sito dell’Ambasciata coincidono con quelli suoi pubblici, quindi non è un caso di omonimia.

      Mi piace

  6. Aiutatemi per favore! Mi sono appena trasferita in Svezia, a Lund perchè mio marito è Svedese. Ho fatto la richiesta per il “personal number” e la richiesta di stare in Svezia per più di un anno. Al parte il fatto che mi hanno chiesto se io o lui poteva supportarmi e non capisco che centra dato che sono cittadina europea…a parte questo, mi hanno chiesto l’assicurazione sanitaria per un anno!!! Ora io vorrei sapere come funziona perchè nessuno pare saperlo. Quali sono i miei diritti come cittadina italiana residente all’estero? Sono coperta dall’italia? Ci sono dei documenti che devo portare? Se non sono coperta e devo pagare un’assicurazione privata posso farla qui in Svezia o devo farlo in Italia? Non voglio pagare qualcosa che poi non va bene. Ho anche ovviamente una certa fretta dato che senza quel numero qui ti tagliano fuori. Grazie a tutti

    Mi piace

    • Fino a che non ti iscrivi all’AIRE sei comunque coperta dalla sanità italiana, puoi stare tranquilla con quella. Poi, una volta che l’immigrazione ti da il permesso di stare, puoi iscriverti alla mutua svedese e fare l’iscrizione all’AIRE. Purtroppo, dallo scorso settembre, l’attuale governo svedese ha burocratizzato al massimo l’immigrazione europea, forse per paura di arrivi massicci da paesi come la Grecia, a rischio fallimento.

      Mi piace

Cosa ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...