Migrationsverket

Ovvero l’Immigrazione.
Due anni fa, quando mi sono registrato come convivente di una cittadina svedese, ho ottenuto un permesso temporaneo di due anni, per potermi registrare nel paese anche senza avere un lavoro.
Il permesso deve essere rinnovato prima della scadenza dei due anni, quindi entro maggio 2012: a quello che mi dissero allora, se le condizioni fossero rimaste le stesse, questa volta riceverò un permesso di residenza senza limiti di tempo. Le condizioni sono anche migliorate, dato che nel frattempo ci siamo sposati e ho trovato un lavoro, quindi non dovrebbero esserci grossi problemi.

Al momento di compilare il nuovo modulo, dato che avevo un paio di domande, ho deciso di contattare il Migrationsverket. Visto che non avevo alcuna intenzione di farmi una lunga coda presso uno dei loro sportelli, ho deciso di puntare su quella che in Svezia è la classica via alternativa: la coda al telefono.
Gli Svedesi sono abituati a passare tempo al telefono per molti servizi: di solito c’è un sistema molto efficace che ti fa attendere, ti dice quale è il tuo posto nella coda in quel momento e, talvolta, persino quant’è il tempo medio che dovrai attendere.
Per Migrationsverket, con una certa mia sorpresa, non funziona così. Se gli operatori sono occupati, ti ritrovi un messaggio che ti dice “I nostri operatori sono tutti occupati, per favore richiama più tardi”. Stop. La chiamata muore lì: non si offrono di prendere il tuo numero e ricontattarti (come fanno alcuni) e non hai alcuna possibilità di restare in coda.
L’ulteriore alternativa è chiaramente l’email: ci provo, senza troppe speranze. Questa volta mi va bene, anche se ci sono voluti “solo” dieci giorni per avere una risposta di una riga (fondamentalmente mi serviva sapere la scadenza esatta del mio permesso precedente, dato che è un dato che devo inserire nella nuova richiesta).

Migrationsverket, in realtà, non è esattamente velocissimo, ma neanche terribilmente lento. Due anni fa mi ci erano voluti due mesi per avere una risposta alla prima richiesta di residenza. Tutto sommato un tempo non impossibile. Lagom.
Adesso, all’avvicinarsi della scadenza, mi preparo a mandare la nuova richiesta: ho già avuto da Skatteverket l’apposito attestato di famiglia, e allegherò anche fotocopia del passaporto e del contratto di lavoro. Dopo di che dovrei ricevere, finalmente, l’agognato permesso definitivo…

Annunci

9 risposte a “Migrationsverket

  1. Tutto sommato, viste le notizie che quotidianamente arrivano dall’Italia, i problemi di qui sembrano bazzeccole.

    Mi piace

  2. Vai, che invece di dare il permesso a te perché hai sposato una svedese, daranno il foglio di via a lei perché ha sposato un non svedese 😀

    Saluti,

    Mauro.

    Mi piace

  3. Anche io ho riscontrato la “lentezza” del migrationsverket rispetto agli altri uffici statali. Nel mio caso mi fu detto che era dovuta al fatto che dedicavano solo un giorno a settimana alle pratiche e richieste degli europei.
    Hai controllato se il permesso permanente dipenda anche da un minimo di anni in cui vivi sotto lo stesso tetto con una svedese, a prescindere che sia convivenza o matrimonio?
    Tienici aggiornato, ciao

    Mi piace

  4. In effetti ci hanno messo di più a rilasciarmi il Permanent uppehållstillstånd che non la cittadinanza.

    Mi piace

  5. Io mi sposterò a Goteborg a fine aprile, sia per cercare lavoro, che per stare con la mia ragazza ( svedese); in ogni modo cercherò di ottenere il permesso di soggiorno e successivamente il personnummer dimostrando di avere i soldi per stare li un anno. Qualcuno può dirmi cosa devo portarmi dall’Italia ( intendo come documenti ) per fare domanda al migrationsverket? Mi conviene farla già adesso via internet?
    Spero che qualcuno e sopratutto tu ” blogger” puoi aiutarmi.

    Mi piace

    • Se non ce l’hai fatti il passaporto biometrico. È necessario, ad esempio, per richiedere la carta d’identità da Skatteverket. Puoi sicuramente già richiedere il permesso e fai bene a farlo. Sul sito di MV trovi tutto.

      Mi piace

  6. si ma non è tanto chiaro il sito…io mi sono registrato ma durante la procedura di registrazione del diritto di residenza mi viene chiesto dove abito e il codice postale svedese…il problema è che non ho nulla di tutto cio siccome sono ancora in Italia…quindi come funziona esattamente per partire e cercare lavoro? qualcuno può darmi qualche indicazione gentilmente? grazie mille

    Mi piace

    • Al Migrationsverket ti registri dopo esserti trasferito. Prima, come cittadino europeo, puoi liberamente cercare lavoro e anche iniziare a lavorare, senza bisogno di alcun permesso.

      Mi piace

  7. Pingback: Siamo in una botte di ferro! | Un Italiano in Svezia

Cosa ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...