Il Sistema Italia

Ieri sera, in un’intervista al canale televisivo tv4, il primo ministro Fredrik Reinfeldt ha illustrato i piani per i prossimi tre anni e mezzo del suo governo di centrodestra.

Reinfeldt ha insistito sulla necessità di collaborare strettamente con gli altri governi europei di centrodestra per operare riforme a livello comunitario e creare quindi un piano europeo di rinascita democratica.

A dimostrazione del fatto che, spesso, noi Italiani guardiamo nelle finestre degli altri e non ci rendiamo conto delle cose belle che abbiamo in casa, il primo ministro si è soffermato in maniera particolare sul “Sistema Italia” (in Italiano), elogiando la politica del nostro governo e facendone un esempio dichiarato da seguire. Del nostro esecutivo, Reinfeldt apprezza in particolare le politiche economiche (con il tagli agli sprechi del pubblico, dell’istruzione, della ricerca e del sistema sociale, definito “un retaggio del passato che non ci possiamo più permettere”), sociali (in particolare per quanto riguarda il ruolo della donna, con esponenti di sesso femminile in importanti ruoli ministeriali) e la via delle grandi opere, necessarie per rimettere in piedi l’economia del paese.
Reinfeldt si è inoltre dichiarato grande amico del nostro premier, definito come una persona “dinamica, cordiale e motivata, un degnissimo rappresentante dello splendido popolo italiano”.

Fra i punti principali del governo in carica si segnalano importanti riforme, ispirate proprio al Sistema Italia:

  • Privatizzazione delle autostrade (che diventeranno quindi a pagamento e, con i soldi incassati, potranno così essere ammodernate, creando occupazione);
  • Privatizzazione dell’acqua;
  • Tagli dei costi sull’istruzione pubblica (considerata spesso di parte) e finanziamenti maggiori alle scuole private;
  • Ad affiancare il colossale Ponte dell’Öresund, uno degli orgogli scandinavi, in arrivo due nuove grandi megaopere: il Ponte di Östersjön (che collegherà la città di Nynäshamn, sulla terra ferma, a Visby, nell’isola di Gotland) e, in collaborazione col governo finlandese, il Mariehamnstunnel, ad unire Stoccolma all’isola di Åland;
  • Tagli agli sprechi della ricerca (“non può essere slegata dal profitto”), agli aiuti sociali ai disoccupati (“con meno tasse si creeranno più posti di lavoro, a partire dal 2012 ogni sussidio sarà eliminato”), ai servizi pubblici in genere;
  • Liberalizzazione di tutto ciò che riguarda il mercato del lavoro, alleggerimento delle responsabilità sociali e civili delle aziende (“Mettere inutili freni al cuore produttivo del paese è solo deleterio”), depenalizzazione dei reati fiscali (“la pressione fiscale è ancora troppo elevata, gli imprenditori non arrivano a fine mese”) e contabili; smantellamento della legislazione ambientale (“riducendo i costi per le aziende, si creerà occupazione”).
  • Deregulation totale delle pari opportunità (“Basta quote rosa. Questo in maniera da stimolare la competitività fra le esponenti del gentil sesso e fare sì che le più determinate e meritevoli possano emergere”) ed eliminazione del concetto di licenza di paternità (“le mamme sono più brave a stare coi bambini e a casa, i papà rendono meglio sul lavoro”);
  • Cancellazione della legge sui matrimoni gay (“da che mondo è mondo i veri uomini sono attratti dalle belle donne”) e annullamento dei matrimoni gay occorsi nel periodo in cui la legge è stata in vigore (annullamento in stile Sacra Rota: l’unione sarà considerata come mai esistita).

Interrogato sulla questione dell’immigrazione, il premier ha poi ribadito che la sua coalizione ha intenzione di farsi carico del problema e non esclude una collaborazione (inizialmente solo a livello locale nella Scania) con Sverige Demokraterna, il partito nazionalista che già da tempo “sta dando importanti risposte alle esigenze dei cittadini”.

Reinfeldt ha quindi tracciato un quadro importante di ciò che la Svezia sarà nel giro di poco tempo. Per noi Italiani in Svezia, e per chi arriverà qui nei prossimi mesi, una notizia davvero rassicurante: ci ritroveremo a vivere in un paese molto più simile alla nostra amata Patria. Fra una sessione di pesca al salmone e l’altra, sentiremo quindi molta meno nostalgia di casa!


Aggiunta del 4 aprile 2011: nel caso qualcuno non lo avesse capito (qualcuno c’è cascato sonoramente), l’articolo in questione era un bel Pesce d’Aprile. 😀 Il governo di Reinfeldt è sì un governo di centro-destra, con una politica orientata ai tagli dei costi nel sociale, ma certe peculiarità tutte Italiane sono bel lungi, e per fortuna, dal prendere piede in Svezia!

Annunci

20 risposte a “Il Sistema Italia

  1. LOL 🙂
    Ho acceso il PC per leggere i primi pesci d’aprile…
    ma all’inizio del tuo msg stavo leggendo seriamente… ma ho iniziato a dubitare quando hai parlato del ponte. 🙂

    Mi piace

  2. NNNNNNNNNNOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOO!!TI PREGO, NON CI POSSO CREDERE.QUESTO è PEGGIO DI QUEL NANO IDIOTA CHE ABBIAMO IN ITALIA!SPERO SICERAMENTE CHE NON ABBIA MAI, IN NESSUN CASO IL POTERE DI AGIRE!CHE LO FERMINO!!DOPO AVER DISTRUTTO L’IALIA VOGLIONO FARE LO STESSO CON LA SVEZIA.MA PI INVECE DI PROGREDIRE , REGREDISCE?

    Mi piace

  3. ci stavo cascando in pieno… poi il secondo commento mi ha aperto gli occhi :-)))

    Mi piace

  4. ommadonna… un motivo in piú per non votare Reinfeldt…

    Mi piace

  5. l’uunica odmanda che mi sorge spontanea è : ma perchè?!!?!?? …
    ma ha pagato pure lui per essere eletto?……

    Mi piace

  6. Trollone che non sei altro…

    Mi piace

  7. Saresti da bastonare 😀

    Mi piace

  8. Mi hai fatto venire un colpo. Ora vogliamo il VERO programma 😀

    Mi piace

  9. ehhehe molto divertente! peró anche triste da due lati: il primo, perché descrive indirettamente ció che succede in Italia. Il secondo, perché pur non essendo comparabile al nostro caro Presidente, anche la politica di Reinfeldt si accanisce contro i piú deboli. Un saluto

    Mi piace

  10. Stavo quasi facendo le valige per andare in Norvegia… l’inizio lascia spiacevolmente sorpresi, poi però parli dell’acqua (che per gli svedesi è più importante del petrolio 😉 ) e infine dell’Östersjönsbron e soprattutto Mariehamnstunneln che sono davvero grotteschi 🙂

    Mi piace

    • Eh, eh… le ho sparate enormi apposta, anche se, per i profani, bisognava controllare per accorgersene. Anche quella sui matrimoni gay è clamorosa, dato che sono stati approvati proprio durante il primo governo Reinfeldt. 😀
      E spero che qualcuno abbia notato il “piano di rinascita democratica” 😉

      In generale, poi, è chiaro che si tratta di un governo di centro destra e che quindi, durante la crisi, ha colpito di più le fasce deboli… ma è comunque un centro destra molto diverso da quello all’italiana.

      Mi piace

  11. Ci ero cascato in pieno, briccone!!! Stavo quasi per annullare il mio viaggio 😛

    Mi piace

  12. Che boccalone!! d’oh!
    e non ho neanche finito di leggere tutto il post, tanto che ero indignato! 😀

    Mi piace

  13. Post geniale. Ho realizzato solo quando hai parlato di ricerca slegata dal profitto 😀

    Mi piace

  14. Ci sono cascata con tutti e due le scarpe!!!! Solo l’abolizione dei matrimoni gay con relativo commento sulle belle donne mi ha insospettito, ma non al punto da farmi essere sicura che era un pesce d’aprile.

    Mi piace

  15. L’ho letto oggi che non ci pensavo piu’ ai pesci d’aprile…per due minuti ho sudato freddo, che paura!!! 😄 ho subodorato qualcosa al punto dell’acqua e ai tagli alla ricerca ho capito!…zuzzurellone! 😀

    Mi piace

  16. Quando ho letto “la ricerca non puo’ essere slegata dal profitto”, onestamente sono rimasto scioccato, e pensavo: “Ma guarda sti svedesi, hanno preso ispirazione dalle boiate che fanno i nostri politici”.

    Meno male che e’ un pesce d’aprile, va… almeno per gli svedesi.
    Complimenti per il blog.

    Mi piace

  17. Io l’ho letto oggi e ci ero quasi cascata…. argh!

    Mi piace

  18. MI stava pigliando un accidente!

    Mi piace

Cosa ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...