Hej då, Malmö!

Una camicia (almeno all’apparenza) insanguinata abbandonata fuori dal portone di casa a Kirseberg.

Lo avevamo deciso da tempo: a meno di vivere in uno dei quartieri davvero bene, Malmö non è una città in cui crescere bambini. Troppa violenza, troppe sparatorie, troppi accoltellamenti, troppi episodi anche di piccole dimensioni ma che comunque contribuiscono a rendere la città sempre meno vivibile.

Certo, la gente “normale” raramente viene colpita dai delitti più seri, e, nella stragrande maggioranza dei casi, si tratta di questioni interne alle gang, ma la sensazione di mancanza di sicurezza cresce ad ogni giorno di più, ad ogni nuovo episodio piccolo e grande. Tutto questo mentre la Polizia (e con lei lo Stato) sembra essere sempre più impotente, e limitarsi a piccole operazioni di facciata che non risolvono certo il problema alla radice.

Alba su Lackalänga

Per questo, prima dell’estate, abbiamo iniziato a cercare un posto in affitto in campagna per provare come si vivesse e, per fortuna, siamo riusciti a trovarlo quasi subito.
Passati i tempi tecnici, lo scorso fine settimana ci siamo trasferiti in una meravigliosa moderna radhus (casa a schiera) a Lackalänga, piccolo villaggio da idillio alle porte di Furulund, cittadina inclusa nel comune di Kävlinge.
E stiamo alla grande, con la pace, la tranquillità e un ambiente decisamente più salutare.
Solo il tempo ce ne darà conferma, ma al momento sembra davvero improbabile che ci possiamo pentire della scelta.

Annunci

7 risposte a “Hej då, Malmö!

  1. buona fortuna!!

    Mi piace

  2. Congratz! Non ti pesa la distanza da “tutto”? Io abito a Lund abbastanza centrale e sono spaventato dall’idea di dover prendere (e magari prima comprare) l’auto per fare tutto.

    Mi piace

    • L’unica menata per me è che l’autobus per andare al lavoro passa una volta all’ora.
      Più che altro, sto pensando di prendere una Cargo Byke, se riesco a trovarne una ad un prezzo decente…

      Mi piace

  3. Difesca Alessandro

    Ciao Daniele, complimenti per il blog! Io e mia moglie stiamo seriamente pensando di trasferirci in Svezia, dato che io lavoro per l’azienda più svedese e famosa del mondo e la possibilità di trasferimento è molto alta. Cercando un posto dove trasferirci avevamo pensato a Malmo, per clima e posizione geografica. Ma tutte queste informazioni su criminalità e degrado ci stanno facendo cambiare idea. Noi viviamo a Firenze, ma siamo tarantini, e tendenzialmente a Firenze la criminalità non è un problema, checché ne dicano i fiorentini. Ho letto che addirittura malmö non sarebbe una città dove far crescere dei bambini. Siamo davvero a questi livelli? Dato che avremo comunque una scelta abbastanza ampia, sconsiglieresti malmö a favore di altre città? Grazie dell’attenzione. Alessandro

    Mi piace

    • Ciao! Non posso fare paragoni con altre grandi città svedesi, ma sicuramente al momento non consiglierei Malmö, a meno che non siate una coppia giovane cui piace uscire e divertirsi la sera (da questo punto di vista, la città è molto vitale). Questo a meno che non abbiate modo di andare a vivere nelle zone più pregiate (come il centro vero e proprio, Västra Hamnen, la zona costiera, o Limhamn), che sono ancora tranquille.

      Mi piace

  4. Hej Daniele!

    complimenti per il blog! Vorrei scriverti un milione di cose… per condividere e confrontare le nostre esperienze.
    Io viaggio ininterrottamente ogni 3 o 4 settimane in Svezia una volta al mese, mio figlio di 5 anni e mezzo vive ad Helsingborg, per la precisione ad Ödåkra.
    Comprendo bene la tua decisione e sono sicuro che è una scelta che porterà moltissimi benefici alla tua famiglia.
    Come padre, non essendo quotidianamente presente, sarei stato sempre in apprensione qualora mio figlio avesse vissuto ad Helsingborg (vedi anche bomba presso stazione della polizia qualche giorno fa), invece Ödåkra è un bel “quartierotto” residenziale che la tranquillità e la pace sono all’ordine del giorno essendo posta a circa 8km dal centro della città.
    Una serie di vicissitudini e difficoltà mi hanno riportato in Italia, certo che se nel prossimo futuro dovessi ritrasferirmi in Svezia, il mio pensiero sulla località dove vivere sarà pressoché identico al tuo. Ovvio, che la scelta poi è sempre ponderata e relazionata alla domanda: quale è il posto migliore dove mio figlio possa crescere?

    Ti mando un grande saluto e ti faccio di nuovo i complimenti perché anche se non con assidua frequenza, è sempre un piacere leggere il tuo blog e le tue impressioni riguardo il mondo svedese.

    Mi piace

Cosa ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...